Kashmir

Nave-nella-tempesta-Ajvazovskij1

Oh, lascio che il sole batta sul mio viso
e che le stelle che riempiano i miei sogni
Sono un viaggiatore sia del tempo che dello spazio
per essere stato dove sono stato
per essere stato seduto accanto ad anziani di una razza gentile
che questo mondo ha visto poche volte
Mi parlano di giorni che aspettano seduti, giorni in cui tutto sarà rivelato
Parole e canzoni in lingue dalla dolce cadenza, il cui suono mi accarezza l’orecchio
Sebbene non capissi una parola, il racconto era comunque chiaro

Whoah, ohh-oh.
Whoah, ohh-ohoh.

Oooh, oh, piccola, ho volato
No-yeah, ah mamma, non lo nego.
Oh, Whoah sì, ho volato
Mamma, mamma, non lo nego, non lo nego.

Tutto ciò che vedo diventa scuro
man mano che il sole brucia la terra
E i miei occhi si riempiono di sabbia
mentre scruto questa terra desolata
cercando di scoprire,
cercando di scoprire dove sono stato

Oh pilota della tempesta che non lascia tracce
come pensieri dentro a un sogno
segui il sentiero che mi ha portato in quel posto
un corso giallo come il deserto

Mia Shangri-La illuminata dalla luna estiva, io ritornerò
è sicuro come la polvere che volteggia alta in Giugno,
mentre si sposta attraverso il Kashmir

O padre dei quattro venti riempi le mie vele
attraverso i mari degli anni
senza scorte ma a testa alta
per solcare gli stretti della paura

Whoah-oh, Whoah-oh,
WhoahOoohh-Oooh…
Whoaaah…

Whoa! Quando sono,
quando sono sulla mia via, sì!
Quando vedo, quando vedo la via, dove ci sei tu
Ooh-ooh, yeah-yeah,
Ooh-ooh, yeah-yeah, quando sono giù!
Ooh-ooh, yeah-yeah,
Ooh-ooh, yeah-yeah, quando sono giù, così giù!
Oh mia piccola,
Oh mia piccola, lascia che ti conduca laggiù!
Oh oh! Dai, dai,
Oh! Lascia che ti conduca laggiù, lascia che ti conduca laggiù!
Ooh-ooh, yeah-yeah…

Led Zeppelin

Lascia un commento